Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nella sua guardiola nascondeva hashish, marijuana e cocaina

Portici: portiere e pusher, 44enne arrestato dai carabinieri


.

Portici: portiere e pusher, 44enne arrestato dai carabinieri
15/04/2010, 14:04

PORTICI – E’ stato arrestato dai carabinieri, all’interno dello stabile in cui lavorava come portiere.
Giuseppe Di Giacomo, 44 anni, questo il nome dell’insospettabile custode di un edificio di via Galilei a Portici che, per sbarcare il lunario, si era scelto come seconda attività quella di pusher, spacciando direttamente sul posto di lavoro. Una doppia vita quella del 44enne, incensurato, che offriva ai suoi clienti una vasta scelta di tipi di droga: dalla marijuana alla canapa indiana, dall’hashish dalla cocaina. E così la guardiola del palazzo in cui faceva il portiere era diventata una vera e propria base operativa in cui  Di Giacomo trattava i suoi affari illeciti e riceveva i clienti.
Strategica anche la posizione. L’edificio di via Galilei, infatti, si trova proprio di fronte ad un noto bar frequentato soprattutto da giovani. E proprio l’andirivieni di ragazzi, ha insospettito le forze dell’ordine che hanno iniziato a presidiare il palazzo.
L’altra sera la decisione di intervenire con un blitz. Nel corso dell’ispezione, i carabinieri della tenenza di Ercolano, coordinati dal tenente Francesco Altieri, hanno rinvenuto una placca con 235 grammi di hashish, 22 di marijuana, diversi semi di canapa indiana e 2 grammi di cocaina divisa in tre dosi. Trovati anche due bilancini di precisione e 8600 euro in contanti, probabili proventi della sua attività di spaccio. Il portiere è stato, dunque, portato via dai militari tra lo stupore dei residenti del palazzo che non sospettavano minimamente che l’uomo che sorvegliava i loro appartamenti, fosse anche uno spacciatore.
Mezz’ora prima di stringere le manette ai polsi del 44enne, sempre a Portici, i carabinieri hanno arrestato Ciro Castaldo, 45 anni, volto già noto alle forze dell’ordine. Grazie ad una segnalazione, i militari hanno scoperto che l’uomo spacciava droga sia a Portici, sia ad Ercolano.
Il blitz per catturarlo è scattato nei pressi del casello autostradale di Portici dove i carabinieri si sono appostati assistendo alla compravendita di stupefacenti.
Per Castaldi sono, dunque, scattate le manette. Il 45enne, trovato in possesso di tre dosi di cocaina, è stato trasferito nel carcere napoletano di Poggioreale.
Gli inquirenti che stanno seguendo le indagini, sospettano che tra i due pusher di Portici arrestati, possa esserci un legame.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©