Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

operazione della Capitaneria contro la pesca di frodo

Portici: sequestrati 50 chili di tonno rosso e reti da pesca


.

Portici: sequestrati 50 chili di tonno rosso e reti da pesca
10/12/2009, 10:12

PORTICI - 50 chili di tonno sequestrati e multe salate. Questo è il bilancio dell’operazione della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia contro la pesca di frodo nelle acque antistanti il territorio tra Torre del Greco e Portici.
L’operazione è scattata in seguito ad una segnalazione anonima pervenuta al centro operativo della Capitaneria di Castellammare. Subito sono scattati i controlli per verificare la soffiata ed è stato inviato un battello pneumatico che con l’ausilio degli uomini della Capitaneria di Torre del Greco ha incrociato le acque in vicinanza del porto di Portici dove è stato avvistato un peschereccio.
Quando i militari hanno affiancato l’imbarcazione, l’equipaggio era intento a tirare le reti. Saliti a bordo per le verifiche di rito i marinai hanno ritrovato ben nove esemplari di tonno rosso del peso di 50 chili. La barca è stata invitata ad attraccare nel vicino approdo di Portici dove sono continuati i controlli. Gli uomini in divisa hanno quindi proceduto al sequestro dei nove tonni e di circa sessanta metri di rete da circuizione. Non solo i militari hanno elevato una contravvenzione di circa 2000 euro e denunciato all’autorità giudiziaria il capitano del peschereccio per il reato di pesca di specie vietata.
Su autorizzazione dei magistrati il pescato è stato successivamente rigettato in mare.
Questa operazione risulta essere molto importante per rendere effettive le norme stabilite dall’Unione Europea che ha vietato la pesca di questa particolare specie di tonni che in passato sono stati oggetti di una cattura indiscriminata nel mar Mediterraneo.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©