Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Portici: suocero e genero chiedo a 2 imprenditori il pizzo per aiutare i carcerati

Arrestati

Portici: suocero e genero chiedo a 2 imprenditori il pizzo per aiutare i carcerati
08/08/2013, 17:09

PORTICI - A Portici i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato Savarese Nicola, 40 anni e il suocero Petrone Giovanni, 61 anni, entrambi residenti sul Corso Garibaldi, già noti alle ffoo, ritenuti vicini al “clan Vollaro” operante a Portici, destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 2 agosto dal Gip di Napoli su richiesta della direzione distrettuale antimafia partenopea per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.
Il Savarese è gravemente indiziato che durante le scorse festività di Pasqua ha avvicinato, in distinte occasioni, due noti imprenditori del luogo chiedendo un somma non specificata di denaro per aiutare i carcerati e gli amici di “Portici”. Solo nel secondo episodio estorsivo è intervenuto in un secondo tempo il petrone per ribadire alla vittima che la richiesta estorsiva era per conto degli amici di “Portici”. Le indagini avviate dai militari dell’arma, dopo le denunce presentate delle vittime, coordinate dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha portato all’identificazione dei predetti che sono stati formalmente riconosciuti in foto dalle vittime.
Gli arrestati sono stato associati al carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©