Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Altri due giovani riescono invece a scappare

Portici: tenta la fuga durante un controllo, arrestato


.

Portici: tenta la fuga durante un controllo, arrestato
10/07/2010, 14:07

PORTICI- Gli agenti del commissariato di polizia di  Portici-Ercolano, hanno stretto le manette ai polsi di Giuseppe Guadagnuolo, 23 anni, residente a Napoli, arrestato, nella giornata di ieri, nella città della Reggia.
I poliziotti, nell’ambito dei normali servizi di controllo del territorio, dopo aver ricevuto una segnalazione di un’autovettura sospetta, sono intervenuti nei pressi del deposito del Monopolio di Stato in via Caportano. Questa zona della città, è stata, infatti, nell’ultimo periodo, scenario di diverse rapine ai danni di tabaccai, assaliti dopo aver acquistato il carico di sigarette.
L’auto segnalata, effettivamente stazionava in zona.
I poliziotti hanno, dunque, deciso di effettuare un controllo alle persone a bordo. Alla vista degli uomini in divisa, due degli occupanti della vettura, sono scesi velocemente dall’auto. Dopo una breve colluttazione con i poliziotti, sono riusciti a fuggire, facendo perdere le proprie tracce.
Anche il terzo giovane a bordo, Giuseppe Guadagnuolo, ha provato a dileguarsi ma è stato bloccato dagli agenti di polizia e , dopo una breve colluttazione, per lui sono scattate le manette. Nei suoi confronti le accuse sono di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, in concorso con le altre due persone che sono riuscite a dileguarsi.
Dopo gli accertamenti di rito, il 23enne sarà processato con rito per direttissima. Per i poliziotti intervenuti, invece, sono state necessarie le cure dei sanitari. Durante la colluttazione, infatti, gli agenti di polizia, hanno riportato una serie di contusioni, giudicate dai medici guaribili in pochi giorni. Intanto, proseguono i controlli per tentare di risalire ai due giovani, in auto con Guadagnuolo, che si sono dati alla fuga. I tre, potrebbero appartenere alla banda di rapinatori che sta terrorizzando i tabaccai di Portici. Solo qualche settimana fa, proprio in via Caportano, un commerciante fu aggredito da una banda di ladri che riuscì a rubargli 15 chili di sigarette appena acquistate

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©