Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Preso con 150 litri di Gasolio rubato

Posillipo: furto di carburante dal sito ANM, arrestato


Posillipo: furto di carburante dal sito ANM, arrestato
05/02/2009, 12:02

Gli agenti del Commissariato di Polizia Posillipo hanno effettuato un servizio straordinario nel corso del quale hanno arrestato una persona per furto aggravato all’interno dell’azienda di trasporto pubblico dell’azienda ANM e denunciato altre tre per essere state trovate in possesso di chiavi adulterate e strumenti idonei allo scasso in via Posillipo.
Gli agenti, a seguito di una denuncia da parte del responsabile della sicurezza dell’azienda ANM circa ammanchi di carburanti, hanno avviato un servizio di appostamento, avendo certezza che l’autore del furto fosse proprio una persona che di fatto era addetto alla sorveglianza.
Strato Preziuso, con mansioni di guardiano avendo svolto servizio notturno fino alle ore sette del mattino, si allontanava dall’azienda alla guida dell’autovettura Skoda Felicia in direzione di via Posillipo.
I poliziotti, dopo pochi metri dall’ingresso principale della sede di servizio, lo hanno fermato per un controllo.
All’interno dell’auto, la Polizia ha rinvenuto e sequestrato 6 taniche per un totale di 150 litri di gasolio e un tubo di plastica di circa 1 metro utilizzato dall’uomo per il travaso del carburante
Nel corso dell’attività, gli agenti accertavano che in solo turno aveva sottratto il carburante da tre autobus, motivo per il quale è stato arrestato per furto all’interno di una azienda pubblica e su mezzo di trasporto nonché per continuità del reato.
 
Nel corso del servizio tre giovani di 22, 19 e 20 anni, provenienti il primo dal Ponticelli e gli due da Pomigliano D’Arco, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per possesso un manganello in legno, una mazzola in metallo, due cacciaviti, 6 grimaldelli , chiavi esagonali, viti e altri strumenti idonei allo scasso.
I giovani, poco dopo la mezzanotte, sono stati notati dalla Polizia in via Posillipo a bordo di un’auto; due erano in una Lancia Y mentre un terzo si aggirava, con fare sospetto, nei pressi di uno scooter parcheggiato.
Alla vista della polizia, il passeggero saliva velocemente in auto.
Fermati per in controllo, si accertava che il conducente aveva diversi pregiudizi di polizia, rinvenendo sotto il sedile dell’autovettura una borsa contenente attrezzi modificati per realizzare possibili furti in appartamento .

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©