Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'estremo gesto forse causato dalla depressione

Posillipo, un avvocato si toglie la vita lanciandosi dal ponte

Sempre nel parco Virgiliano tentato un altro suicidio

Posillipo, un avvocato si toglie la vita lanciandosi dal ponte
04/11/2013, 13:22

Si è lanciato nel vuoto alle 7 del mattino, dal ponte di Posillipo, nel parco Virgiliano, un avvocato di 36 anni, residente nel quartiere-bene di Napoli. Per lui nulla da fare. Sul posto intervenuti i carabinieri della stazione di Posillipo e del nucleo radiomobile per eseguire i rilievi del caso e chiarire la causa dell'estremo gesto, probabilmente dovuto a motivi personali che avrebbero portato l'uomo alla depressione. Nel corso degli accertamenti, al 112 è arrivata un'altra telefonata, questa volta una richiesta di aiuto da parte dei familiari di un uomo, da anni gravemente ammalato, che in mattinata aveva annunciato l'intenzione di suicidarsi, lanciandosi proprio dal ponte di Posillipo. La telefonata è stata provvidenziale: individuato grazie alla descrizione di auto e vestiti, è stato convinto a desistere: nel parco Virgiliano sono poi giunti i suoi parenti e gli operatori del 118.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©