Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"L'ufficio postale del centro è abbandonato da tempo"

Poste di Battipaglia: la denuncia della Failp - Cisal


Poste di Battipaglia: la denuncia della Failp - Cisal
04/08/2012, 09:49

BATTIPAGLIA (SALERNO) - Dopo le recenti polemiche sui disagi creati ai cittadini che hanno accompagnato gli uffici postali di San Severino e Fisciano (con i rispettivi sindaci Amabile e Romano impegnati in continui solleciti verso la direzione Provinciale di Poste Italiane) le cose non sembrano migliorare per l’azienda postale italiana. Infatti, a tutto questo si è aggiunta anche la denuncia del sindacato della Failp nei confronti delle cattive condizioni in cui versa l'ufficio postale di Battipaglia Centro.
"Tutti sanno che l’ufficio postale di Battipaglia Centro - afferma l’organizzazione sindacale Failp Cisal -  nonostante l’alacre impegno quotidiano della Direttrice e dei pochissimi Impiegati ivi rimasti applicati, è un ufficio postale che sostanzialmente nei fatti, nella pratica, nella realtà è stato abbandonato già da tempo dai propri vertici aziendali sia provinciali che regionali. Da mesi l’importante struttura, con trasferimenti verso altri uffici inopportuni,assurdi e clientelari, è stata lasciata con un numero insufficiente di personale; oggi con le unità applicate di fatto non si riescono a coprire neanche gli sportelli previsti con code di Clienti sempre più lunghe, con rancore e malumore crescente che si riversano sui malcapitati Dipendenti stressati dal super-lavoro e vessati dal complesso delle circostanze venutesi a creare. A dimostrazione di tutto ciò, riferiamo ai lettori del bruttissimo episodio di ieri pomeriggio verificatosi, nell’ufficio di cui si parla, alle ore 19.00 circa. In prossimità dell’orario di chiusura l’ufficio era ancora pieno di Clienti e non appena un Collega si è esposto nel dire che l’ufficio stava per chiudere e non si sarebbe potuto servire tutti, lo stesso veniva aggredito e malmenato da qualche utente particolarmente esagitato, il quale si lamentava energicamente anche per lo scarso numero di operatori presenti in servizio. A fatica lo stesso (scosso, spaventato, deluso) riusciva a divincolarsi e guadagnava il locale della retrosportelleria,sotto gli occhi degli altri Colleghi presenti, attoniti per l’episodio. Dopo tale atto vandalico, deprecabile e da condannare, causato,a nostro dire, indirettamente da una cattiva gestione del personale da parte dei vertici delle RISORSE UMANE sia salernitane che napoletane, la Scrivente Segreteria regionale attende gesti immediati e concreti aziendali tesi, nei fatti, ad eliminare l’endemica carenza di personale (considerate anche le ferie da smaltire) che affligge da troppo tempo un ufficio postale importante in un bacino d’utenza rilevante; in assenza di un adeguato riscontro aziendale, senza ulteriore preavviso, ci attiveremo in ogni modo al fine di tutelare i numerosi Cittadini e i pochissimi Colleghi coinvolti".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©