Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Iniziativa di un gruppo di cittadini di Potenza

Potenza: raccolta firme per sconsacrare la Chiesa di Elisa Claps


Potenza: raccolta firme per sconsacrare la Chiesa di Elisa Claps
12/04/2010, 12:04

POTENZA - Il fatto che il cadavere di Elisa Claps sia rimasto per ben 17 anni dentro la chiesa della Santissima Trinità deve aver scioccato fortemente gli abitanti di Potenza, al punto che alcuni di loro hanno avviato una raccolta firme per chiedere che quella chiesa venga sconsacrata. Nella lettera in cui si avanza tale richiesta, si spiega il perchè con toni calmi, ma decisi: "il ritrovamento del corpo di Elisa rende questo tempio inadatto a continuare a svolgere la funzione di luogo di culto". Poi si avanza formalmente la richiesta: "Chiediamo pertanto all'Autorità Ecclesiastica che la chiesa venga sconsacrata e i suoi spazi messi a disposizione della collettività per la creazione di una struttura polifunzionale di interesse nazionale - gestita da una Fondazione costituita ad hoc ed intitolata ad Elisa Claps - destinata ad attività strettamente correlate alla prevenzione del maltrattamento e dell'abuso sulle donne e sui minori". Il tutto accompagnato da un invito al Comune di Potenza, alla Provincia di Potenza e alla Regione Basilicata affinchè questa trasformazione venga portata avanti. Nel fare questo, la lettera specifica che non c'è nulla contro la Chiesa come istituzione, ma solo contro l'edificio e per il fatto oggettivo del ritrovamento del cadavere della sedicenne.
La raccolta firma avviene su Facebook e in 24 ore ne sono state raccolte già 600.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©