Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pozzuoli, 31enne arrestato per estorsione


Pozzuoli, 31enne arrestato per estorsione
11/07/2011, 10:07

I carabinieri dell’aliquota operativa di pozzuoli dopo serrata attivita' investigativa hanno sottoposto a fermo per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso e per detenzione e porto illegale d’arma da fuoco clandestina diego scognamiglio, 31 anni, residente a marano di napoli, già noto alle forze dell'ordine.
Il predetto, ritenuto affiliato al clan camorristico “longobardi – beneduce”, operante per il controllo degli affari illeciti sull’area flegrea, nel mese in corso si era recato piu' volte in un complesso turistico e avvalendosi della forza d'intimidazione derivante dall’esistenza e dalla notorieta’ del clan sul territorio aveva intimato al titolare, un imprenditore turistico 45enne del luogo, di consegnare una somma di denaro, ancora non precisata, agli “amici di pozzuoli”. in gergo: pagare il pizzo agli appartenenti alla compagine malavitosa.
i carabinieri sono stati allertati dalla vittima e hanno messo in moto un piano di ricerca, esteso anche nei comuni limitrofi, individuando scognamiglio dentro una chiesa del rione toiano dove si era recato per assistere a un funerale. bloccato durante la cerimonia, l’uomo e’ stato portato all’esterno del luogo di culto ed e’ stato sottoposto a perquisizione personale venendo trovato in possesso di una pistola semiautomatica calibro 9 con matricola abrasa e 4 cartucce nel caricatore. l'arma e’ stata sequestrata e verrà sottoposta ad accertamenti balistici per verificare se e’ stata usata in fatti di sangue e/o d’intimidazione. il fermato e’ stato associato alla casa circondariale di poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©