Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

I carabinieri indagano per chiarire il movente

Praia a Mare, ucciso a coltellate al torace

Padre e figlia arrestati dai carabinieri

Praia a Mare, ucciso a coltellate al torace
19/08/2013, 12:32

PRAIA A MARE – Assassinato per strada. E’ avvenuto a Praia a Mare ieri mattina, quando padre e figlia, Giovanni e Raffaela Marrazzo, napoletani di 49 e 26 anni, hanno accoltellato al torace il 62enne Vincenzo Pipolo. Stanotte sono stati sottoposti a fermo per omicidio dai Carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, che stanno indagando per chiarire il movente, legato forse a questioni private e non ad un episodio di viabilità come inizialmente ipotizzato.
A bordo di una Fiat Panda di proprietà della moglie di Marrazzo, i due hanno prima inseguito Pipolo che era su un ciclomotore. Ad un incrocio, costretto a rallentare, è stato speronato da Marrazzo che ha cercato anche di investirlo. Riuscito a fuggire, è stato però inseguito, a piedi, e raggiunto dall’uomo e sa sua figlia, che gli avrebbe inferto un colpo con il casco dello motociclista, mentre il padre gli avrebbe assestato una coltellata al torace.
Il 62enne e’ morto sul colpo, senza riportare sangue sui vestiti, forse per un riversamento interno. Dopo le indagini del medico legale, e’ stata rilevata la coltellata.
A questo punto, sono stati allertati tutti i comandi dell'Arma e delle altre forze dell'ordine fino a Napoli e i due attentatori sono stati rintracciati dalla polizia stradale ad Angri (Salerno) e sottoposti a fermo. Del fatto sono state informate le Procure della Repubblica di Paola, competente sul luogo dell'omicidio, e di Nocera, competente sul luogo dove i due sono stati fermati.

Commenta Stampa
di Francesca Galasso
Riproduzione riservata ©