Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Prato: violenta l'amante e poi si suicida


Prato: violenta l'amante e poi si suicida
11/02/2009, 17:02

Dramma della gelosia nella comunita' cinese di Prato, la piu' numerosa d'Italia. Un cittadino cinese di 55 anni ha picchiato e violentato l'amante 45enne che voleva lasciarlo e qualche giorno dopo, forse per il senso di colpa, si e' suicidato. E' stata la stessa polizia di Prato a ricostruire la vicenda, collegando l'aggressione, avvenuta il 31 gennaio, e il suicidio, che risale al 3 febbraio. L'uomo, sposato e residente a Milano, faceva l'autotrasportatore e periodicamente andava a Prato a trovare l'amante. La donna, che inizialmente non ha collaborato con gli agenti, dopo il suicidio lo ha riconosciuto in una foto come il suo aggressore.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©