Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Prenota visita per la moglie, ma gli dicono che è morta

L'errore di una struttura sanitaria di Città di Castello

Prenota visita per la moglie, ma gli dicono che è morta
01/11/2012, 09:30

 Una storia assurda, che ha creato attimi di panico per un uomo di San Sepolcro, che si era recato presso il Cup di Città di Castello per prenotare una visita senologica per la moglie. L’uomo si è sentito dire: “Una visita per sua moglie? Ma se è già morta”. Ovviamente il protagonista di questo episodio è caduto nell’angoscia totale, poiché aveva lasciato la moglie a casa in perfetta salute. Controlli al pc: tutto coincide: nominativo, codice fiscale, nascita, residenza. Dopo minuti di esitazione, l’uomo ha chiamato la moglie per assicurarsi che stesse bene. Alla fine si è scoperto l’i”inghippo”: l’errore era stato fatto dall’ufficio anagrafe. Dopo le scuse della struttura sanitaria, l’uomo è riuscito a prenotare la visita alla moglie, addirittura con molti mesi di anticipo.

 

Commenta Stampa
di Emmeggì Riproduzione riservata ©