Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Presidio No discarica Divino Amore: "Non ci arrendiamo"

No a una devastazione ambientale annunciata

Presidio No discarica Divino Amore: 'Non ci arrendiamo'
12/09/2013, 15:50

ROMA - "E' deplorevole apprendere le notizie dai media, perchè le istituzioni non adottano il sistema della trasparenza". Così il Presidio No discarica Divino Amore.
"Oggi, ancora una volta, si torna con prepotenza ad affermare con il solito autoritarismo che la discarica al Divino Amore si farà. La decisione calata dall'alto sembra essere stata presa, nonostante il presidio, i comitati, i cittadini residenti abbiano chiesto più volte e a gran voce di essere soggetti partecipi alle decisioni importanti, che riguardano il loro futuro e quello delle generazioni a venire. Noncuranti delle voci del dissenso, - continua il presidio - le istituzioni hanno alzato un muro di silenzio, celandosi dietro a giustificazioni del tutto prive di ogni corrispondenza con la realtà. Come una vera e propria consorteria hanno subdolamente lavorato in sordina, tant'è che nessuno dei documenti, a partire dalle relazioni di Goffredo Sottile, sono stati resi pubblici, alimentando i dubbi tra i diretti interessati".
"Oggi, noi diciamo basta. Ribalteremo questo modello autoritario, perchè chi combatte contro la discarica non sono i sudditi di un potere costituito, bensì liberi cittadini in uno stato di diritto. Ribadiamo con forza e ci appelliamo all'articolo 32 della nostra Costituzione che, ricordiamo, sancisce "la tutela della salute come diritto fondamentale dell?individuo e interesse della collettività?. Il presidio non intende arrendersi di fronte ai giochi di potere di chi vuole distruggere un territorio già fortemente penalizzato, soprattutto con politiche distanti anni luce dalla voce dei cittadini. Il presidio continuerà a resistere e invita tutti coloro che si oppongono a questo modello autoritario a partecipare alla grande mobilitazione del 21 settembre, contro tutte le devastazioni ambientali".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©