Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Giovanni Iacone, 52enne, ha ucciso la madre a martellate

Preso l'omicida di Ottaviano: è il cognato di Raffaele Cutolo


Preso l'omicida di Ottaviano: è il cognato di Raffaele Cutolo
03/06/2011, 13:06

OTTAVIANO (NAPOLI) - Finisce dietro le sbarre il cognato di Raffaele Cutolo, boss incontrastato della Nco che alla fine degli anni Settanta ed all'inizio degli anni Ottanta scateno' una sanguinosissima guerra di camorra per la supremazione sul territorio di Napoli e del suo hinterland. Il gip del Tribunale di Nola ha emesso un mandato di arresto, eseguito dai carabinieri, nei confronti di Giovanni Iacone, 52 anni, che il 20 maggio di tre anni a Ottaviano fa ha ucciso a colpi di martello sul cranio la madre, Pasqualina Alaia. L'uomo gia' il 28 marzo 1996 a Cimego, nel torinese, aveva ucciso dopo una violenta lite, mentre i figli dormivano, Roberta Tamburrini, sua moglie, e per questo omicidio era stato condannato a 16 anni, anche se nel novembre 2006 era tornato in liberta'. Iacone era gia' stato fermato subito dopo l'omicidio della madre, trovato dai militari dell'Arma con una pistola carica, un'accetta e una cesoia. Ora il gip ha ritenuto sufficienti gli indizi di colpevolezza a suo carico, spiccando un nuovo provvedimento cautelare. Il 52enne ha ucciso la madre perche' disapprovava il suo legame con una possibile sorellastra. Iacone da giovane era entrato a far parte della Nuova camorra organizzata del boss Raffaele Cutolo, e gia' da minorenne ebbe denunce per furto aggravato e un arresto per estorsione nel 1978; poi fu arrestato per l'omicidio di Domenico Bove nel 1980 e poi nel 1985 ebbe notificato un provvedimento della procura di Nuoro per quello di Francis Turatello nel carcere di Badu e Carros.

Commenta Stampa
di Ilaria Nacciarone e Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©