Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le trombette africane fanno diventare "matti"

Prima spara, poi sfonda il bar con l'auto: non sopporta le vuvuzelas


Prima spara, poi sfonda il bar con l'auto: non sopporta le vuvuzelas
26/07/2010, 20:07

VICENZA – In un bar suonavano vuvuzelas per divertimento, forse in ricordo del campionato d’Africa.  Esasperato dal fastidioso suono dello strumento sudafricano, che tutti ormai conoscono per aver seguito le partite dei mondiali, e averlo scambiato per calabron, un 51 enne ha prima sparato alcuni colpi di fucile in aria e poi è 'entrato' nel bar con la propria auto, devastando il locale. E' successo a Pievebelvicino: l'uomo è ora ricoverato in psichiatria, in stato di arresto, all'ospedale di Thiene. È sceso in strada imbracciando il fucile da caccia e ha minacciato 20 persone. Poi ha fatto irruzione con la sua auto, usandola come ariete, nel bar "Coco Bamboo" da cui proveniva quella musica, e lo ha semidistrutto. Dopo avere devastato il bar è fuggito, ma poco dopo si è costituito al pronto soccorso dell'ospedale dove è in stato di arresto.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©