Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

"Il sequestro ha violato anche il diritto umanitario"

Processo Abu Omar: chiesti 12 anni per Pollari, 10 per Mancini


Processo Abu Omar: chiesti 12 anni per Pollari, 10 per Mancini
04/02/2013, 16:11

MILANO - Il sostituto Procuratore Generale di Milano, Pietro de Petris ha chiesto oggi la condanna a 12 anni di reclusione per l'ex capo del Sismi niccolò Pollari, per le sue responsabilità nell'ambito del sequestro di Abu Omar, cittadino egiziano rapito dalla Cia a Milano e portato in Egitto per essere torturato. Nell'ambito della requisitoria, il Pg ha cheisto anche di condannare a 10 anni il suo vice, Marco Mancini, e ad 8 anni altri tre agenti dei servizi segreti italiani. Per Mancini e Pollari si tratta delle stesse richieste fatte dal Pm in primo grado, quando il Tribunale di Milano assolse tutti gli imputati, in quanto considerati "protetti" dal segreto di Stato, messo dai governi Berlusconi e Prodi. 
Il Procuratore, durante la sua arringa, ha sottolineato come il sequestro è stata anche una azione contraria al diritto umanitario, oltre che alle leggi, dato che Abu Omar venne rapito per estorcergli informazioni (che tra l'altro non aveva, dato che il rapimento fu un grosso granchio preso dalla Cia) mediante la tortura. E non potendo agire in Italia, organizzarono il sequestro per portarlo in Egitto, dove poterono agire impunemente.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©