Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cambia il collegio, ma il premier fa ostruzionismo

Processo Berlusconi-Mills: udienza il 4 dicembre


Processo Berlusconi-Mills: udienza il 4 dicembre
27/11/2009, 12:11

MILANO - La prossima udienza del processo di primo grado, che riguarda la corruzione di David Mills, in cui è imputato il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, si terrà il prossimo 4 dicembre. Lo ha stabilito il Presidente del Tribunale di Milano, Livia Pomodoro, a cui il collegio presieduto da Nicoletta Gandus, che aveva stralciato la posizione di Berlusconi e proseguito il procedimento contro il solo Mills, aveva demandato la decisione sul nuovo collegio giudicante da comporre per proseguire il processo. La Presidente Pomodoro, inoltre, ha stabilito che non sarà necessario - come di solito avviene nei processi che riprendono dopo uno stralcio - rifare la fase istruttoria, che invece potrà essere continuata dal punto in cui essa era stata interrotta dal lodo Alfano. Questo perchè, è specificato nell'ordinanza presidenziale, "l'efficacia degli atti formati prima della dichiarazione di astensione (del collegio presieduto da Nicoletta Gandus ndr) fondata quest'ultima su particolarissima causa [...] una causa del tutto estranea al dibattimento".
Ma il sottosegretario alla Giustizia Niccolò Ghedini, che ha anche il compito di avvocato difensore del Presidente del Consiglio, ha già annunciato che in quella data Berlusconi non andrà in aula, in quanto impegnato nel Consiglio dei Ministri, e che per questo lui depositerà una istanza di rinvio per legittimo impedimento.
Come si vede, Berlusconi continua a fuggire dai processi, cosa anomala per chi dice che non ci sono le prove contro di lui. Un innocente il processo lo affronta e ne esce con l'assoluzione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©