Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Truffa di 20 milioni euro ai danni del servizio sanitario

Processo “Farmatruffa”, prosciolti 76 imputati


Processo “Farmatruffa”, prosciolti 76 imputati
15/11/2012, 17:26

BARI - Il processo “Farmatruffa è stato, quasi del tutto, prescritto oggi dalla Corte d’appello di Bari. Due anni fa erano state condannate 78 persone, solo per due imputati continueranno le fasi del processo.

Per questi ultimi, i capi di accusa non sono andati in prescrizione, per gli altri imputati, il Processo di appello termina con un proscioglimento.

Le accuse erano di associazione per delinquere, truffa, corruzione, falso e riciclaggio.

Secondo l’accusa, i medici erano coinvolti in una truffa di 20 milioni di euro ai danni del servizio sanitario nazionale.

La truffa era ben organizzata in quanto i medici  di base, una volta ricevuti il danaro oppure favori dagli informatori scientifici, iniziavano a ordinare farmaci all’insaputa dei loro assistiti.

In questa organizzata losca attività erano conniventi anche i medici farmacisti.

La Regione Puglia, Asl di Bari, Lecce e Brindisi, Ordine dei Medici e Ordine dei Farmacisti di Bari, che si costituirono parte civile , ebbero diritto di risarcimento, per la Regione fu disposta una provvisionale di 600mila euro.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©