Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

3 anni e mezzo chiesti per l'allora portavoce, Accame

Processo Laziogate: chiesti 2 anni per Storace


Processo Laziogate: chiesti 2 anni per Storace
15/04/2010, 12:04

ROMA - Si è arrivati alla requisitoria del Pubblico Ministero, nel processo "Laizogate", cioè il processo relativo all'attività di spionaggio effettuata ai danni del partito di Alternativa Sociale (guidato allora da Alessandra Mussolini) nel 2005 e per l'intrusione, fatta nello stesso periodo, nella banca dati dell'anagrafe del Comune. Il Pm ha chiesto la condanna per l'ex Governatore del Lazio Francesco Storace a 2 anni di reclusione, per le proprie responsabilità nella vicenda. Una pena ancora più alta è stata chiesta per l'allora portavoce di Storace, Niccolò Accame, per cui il Pm ha chiesto 3 anni e mezzo di reclusione.
I fatti avvennero nella campagna elettorale per le elezioni regionali del Lazio del 2005, quando Alternativa Sociale fu prima estromessa dalle elezioni e poi riammessa, quando si scoprì che c'erano state delle manipolazioni degli elenchi di firme presentate a sostegno della lista della Mussolini

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©