Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Respinta la richiesta del Pm di proseguire l'udienza

Processo Mediaset: "legittimo impedimento", atti alla Consulta


Processo Mediaset: 'legittimo impedimento', atti alla Consulta
19/04/2010, 13:04

MILANO - I giudici del Tribunale di Milano hanno deciso di sospendere il processo a carico di Berlusconi ed altri 11 imputati per i fondi accumulati da Mediaset e di inviare gli atti alla Corte Costituzionale, affinchè decida sulla costituzionalità della legge sul legittimo impedimento. La decisione è stata presa dopo avere valutato le richieste del Pubblico ministero e respinta la richiesta principale di proseguire comunque con il processo in quanto, sendo il Pm Fabio De Pasquale, la legge in questione non cambia la sostanza delle cose. Di parere opposto il Tribunale di Milano, che ha valutato che la legge sul legittimo impedimento cambia le regole processuali, ma ha il grave torto - a loro parere - di non corrispondere alle indicazioni che la Corte Costituzionale aveva dato, dichiarando incostituzionali la legge Schifani e la legge Alfano sull'impunità del Presidente del Consiglio. In particolare, la legge sul legittimo impedimento ha il difetto di non essere incostituzionale, come deve essere una legge che ordina di violare un altro principio costituzionale, quello dell'obbligo di procedibilità dell'azione penale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©