Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'udienza sospesa alle 13.30, riprenderà alle 15

Processo Mediatrade, il premier rilascia dichiarazioni spontanee


Processo Mediatrade, il premier rilascia dichiarazioni spontanee
02/05/2011, 14:05

MILANO - Il Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi è stato presente all'udienza preliminare del processo Mediatrade - nel quale è accusato di reati fiscali e di appropriazione indebita, in merito alla compravendita dei dititti di strasmissione in tv dei film acquistati negli Usa - ma solo questa mattina. Ha rilasciato lunghe dichiarazioni spontanee, secondo quanto riferito dai suoi due avvocati, Nicolò Ghedini e Piero Longo, "sui meccanismi dei mercati internazionali in tema di diritti televisivi e ha spiegato il motivo per cui, per un certo periodo, si è fatto uso di intermediari". Dopo di che ha lasciato la parola ai difensori di Frank Agrama ed è andato via verso le 13.30. Fuori lo attendeva la solita clacque che si raduna ad ogni udienza del premier, con striscioni come "Difendiamo la libertà" oppure "La tua sofferenza è la nostra libertà. Silvio non abbandonarci".
Il premier si è fermato a scambiare poche parole con i suoi fan, ma senza rilasciare dichiarazioni ai giornalisti, è salito sulla sua autovettura e poi è andato via. L'udienza nel frattempo è stata sospesa per la pausa pranzo e poi ripresa verso le 15.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©