Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il dubbio su un filmato in 3D costato 182 mila euro

Processo Meredith: la Corte dei Conti accusa i Pm di danno erariale


Processo Meredith: la Corte dei Conti accusa i Pm di danno erariale
01/05/2012, 10:05

PERUGIA - Rischia di piombare una nuova grana tra capo e collo dei Pm perugini che sono stati incaricati di condurre le indagini e il processo contro Raffaele Sollecito e Amanda Knox per l'omicidio di Meredith Kerchner. Infatti la Corte dei Conti ha aperto una indagine contro di loro per danno erariale. Sotto accusa un filmato in 3D, della durata di una ventina di minuti, nel quale vengono ripercorsi tutti gli avvenimenti salienti del giorno in cui la studentessa inglesa venne uccisa, nell'ottica accusatoria. Un filmato graficamente non molto valido (le figure umane sono appena sbozzate, senza lineamenti facciali ma identificati dai vestiti, ecc.) ma basati su filmati, fotografie ed altre prove raccolte durante le indagini. Ma è un filmato che è stato mostrato solo una volta in aula, ma non è mai stato neanche dato alla difesa, per evitare che potesse finire in Internet o in TV. Eppure per questo sono stati spesi 182 mila euro. Una cifra considerata eccessiva dalla Corte dei Conti, che ha deciso di aprire una inchiesta. Che, se dovesse trasformarsi in una condanna, peserebbe molto sulle tasche dei magistrati.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©