Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

PROCESSO PENALE: DOMANI LA PRESENTAZIONE DEL SIDIP PER VELOCIZZARE LA GIUSTIZIA


PROCESSO PENALE: DOMANI LA PRESENTAZIONE DEL SIDIP  PER VELOCIZZARE LA GIUSTIZIA
13/11/2008, 13:11

 

Riduzione dei tempi del processo penale attraverso l’utilizzo di tecnologie informatiche che consentiranno la gestione unificata di tutti gli atti, attualmente reperibili solo in formato cartaceo.
E’ l’obiettivo del progetto SIDIP, il Sistema informativo dibattimentale penale, realizzato dal Ministero della Giustizia e finanziato con i fondi europei del PON il Programma Operativo Nazionale Sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno d’Italia, che sarà presentato domani, 14 novembre, a Napoli alle ore 09,30 presso il Grand Hotel Vesuvio, in via Partenope, 45.
Ottimizzando i processi di condivisione e recupero delle informazioni nell’ambito dell’amministrazione giudiziaria, il sistema permette di ridurre i tempi di consultazione degli atti dibattimentali, fornire strumenti per una più rapida formulazione della sentenza e una più veloce trasmissione degli atti nel caso di successivi grado di giudizio.
Attraverso la registrazione audio/video delle udienze, la redazione delle trascrizioni testuali, la gestione dei verbali d’udienza e della documentazione cartacea a queste associata insieme al fascicolo dibattimentale, gli utenti del sistema, magistrati, avvocati e personale di cancelleria, potranno accedere con facilità alle informazioni digitalizzate, attualmente reperibili solo attraverso l’esame di una grossa mole di documenti cartacei. Il sistema re-ingegnerizza ed estende l’esperienza del progetto di ricerca comunitario “e-Court”(collocato nel V programma quadro della dell’Unione Europea per la ricerca), che ha consentito di verificare sperimentalmente la realizzazione e la dimostrazione di alcuni prototipi.
Il progetto SIDIP, attualmente utilizzato presso il Tribunale di Parma per la gestione del processo “Parmalat”, e avviato con la realizzazione di 5 sistemi presso i Tribunali di Catanzaro, Lecce, Napoli, Nola e Palermo rientranti nelle Regioni “Obiettivo 1”, si inserisce nel tema più ampio della dematerializzazione della documentazione e dell’automazione dei flussi di lavoro, determinanti all’interno dei processi di riforma della Pubblica Amministrazione ai fini della riduzione della spesa pubblica.
Alla presentazione, previsti gli interventi, tra gli altri, di Sergio Brescia, Domenico Pellegrini e Nicola Mozzillo del Ministero della Giustizia, rispettivamente direttore generale, responsabile dell’area penale dei sistemi informativi e dirigente del CISIA, il Coordinamento Interdistrettuale per i Sistemi Informativi Automatizzati. Tra gli invitati, i capi degli uffici giudiziari di Napoli e degli altri distretti nonché i rappresentanti dell’Ordine forense di Napoli e di Lecce.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©