Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

La Raggi parla in aula e rigetta le accuse

Processo Raggi: il Pm chiede 10 mesi di carcere


Processo Raggi: il Pm chiede 10 mesi di carcere
09/11/2018, 17:20

ROMA - Udienza finale del processo che vede la sindaca di Roma Virginia Raggi accusa di falso in atto pubblico per aver dichiarato il falso all'autorità anticorruzione. E' stata sentita Carla Raineri, nominata capo di gabinetto e dimessasi dopo poco più di un mese. La Raineri ha raccontato come tutti coloro che volessero parlare alla Raggi a livello istituzionale dovessero passare attraverso Salvatore Romeo oppure Raffaele Marra. Ufficialmente quest'ultimo non aveva cariche, ma era chiamato "Richelieu" o "Rasputin" perchè era l'eminenza grigia dietro ogni mossa del sindaco. Spesso si riunivano Marra, Romeo e la Raggi in riunioni dove solo il vice sindaco Daniele Frongia poteva entrare. 

Dopo la Raineri, la Raggi ha chiesto di poter fare dichiarazioni spontenee, come è diritto di ogni imputato: "La deposizione di Carla Raineri a tratti mi è sembrata surreale. In questo processo si parla di un mio presunto falso e per quatto ore abbiamo ascoltato parole simili a gossip. Non ho mai risposto alle interviste rilasciate, a volte mordendomi la lingua, per le cose palesemente false affermate. Non conoscevo la dottoressa Raineri e mi era sembrata una persona molto preparata. Per me era una opportunità avere un magistrato di primaria importanza come capo di Gabinetto. Anche se trovai subito strano il fatto che quando chi hanno presentate disse, 'non ti preoccupare starò qui al massimo 1 anno, 1 anno e mezzo'". 

Dopo di che è toccato al Pm che ha chiesto la condanna per la Raggi per il reato contestato, sottolineando come se avesse detto la verità all'autorità anticorruzione si sarebbe dovuta dimettere dal ruolo di sindaco, in base al codice etico di allora del Movimento 5 Stelle, perchè si sarebbe trovata indagata. Cosa che invece non è successo dopo, dato che nel 2017 il codice etico venne cambiato. Alla fine, la richiesta è stata di una condanna a 10 mesi di reclusione

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©