Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Ennesima assenza dei testimoni della difesa

Processo Ruby, Bocassini: "Berlusconi la sta tirando per le lunghe"


Processo Ruby, Bocassini: 'Berlusconi la sta tirando per le lunghe'
10/12/2012, 10:59

MILANO - Tensione oggi, al processo che vede Silvio Berlusconi imputarto di concussione e di prostuituzione minorile, per aver pagato - in cambio di prestazioni sessuali - l'allora minorenne Karima El Marough, meglio conosciuta come Ruby Rubacuori. Doveva essere sentita proprio la ragazza marocchina, a cui era stata riservata l'intera udienza. Ma questa mattina la difesa, che l'aveva citata (il Pm vi aveva rinunciato, ma la difesa aveva mantenuto la richiesta sostenendo che era un testimone indispensabile), ha detto che la ragazza non sarebbe venuta, perchè è all'estero, in una località sconosciuta e non sono riusciti neanche a contattarla sul cellulare. A quel punto la Bocassini ha chiesto che la teste venisse dichiarata superflua e si andasse avanti, perchè, ha detto: "quest'assenza non è documentata, io non credo a quello che ci viene prospettato in udienza. E' una strategia per dilatare i tempi del processo e arrivare in campagna elettorale". Del resto non è la prima volta che il Pm protesta per le continue assenzedei testi della difesa, con un intento palesemente dilatorio sui tempi. L'Avvocato Ghedini ha reagito duramente, definendo le parole del magistrato una "aggressione alla difesa".
I giudici si sono ritirati in camera di consiglio, per decidere se accogliere la richiesta del Pm, e quindi proseguire alla prossima udienza con la requisitoria della Bocassini, oppure accogliere la richiesta della difesa e rinviare al 17 dicembre, cioè lunedì prossimo, sperando di poter sentire Ruby in quella data. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©