Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Moldava querela chi ipotizzò suo legame con il comandante

Processo Schettino, presente anche Domnica Cemortan


Processo Schettino, presente anche Domnica Cemortan
17/07/2013, 19:17

GROSSETO - È ripreso stamane il processo al comandante Schettino per il naufragio della Costa Concordia. Presente in aula anche la moldava Domnica Cemortan, che era a bordo della nave la sera del naufragio insieme a Schettino. La moldava ha fatto sapere che presenterà alcune querele-denunce alla procura contro chi, l'anno scorso, ipotizzò un suo legame col comandante. Va inoltre ricordato che Schettino è l'unico imputato nel processo per il naufragio della Costa Concordia, nel quale morirono 32 persone.
Gli avvocati del comandante Schettino hanno annunciato che potrebbero proporre di nuovo la richiesta di patteggiamento, già respinta in sede di udienza preliminare, per una condanna a 3 anni e 5 mesi. Schettino è imputato di omicidio plurimo colposo, lesioni plurime colpose, naufragio per l'incidente all'Isola del Giglio che causò vittime, centinaia di feriti e ingenti danni.
Inoltre, Francesco Schettino – nel corso di una pausa del processo – ai giornalisti presenti che gli chiedevano un parere sulle modalità di rimozione dell'imbarcazione ha risposto: “E' strano che la mia nave, la Costa Concordia, sia ancora lì, ma non saprei”.   A chi gli chiedeva, invece, se fosse tornato al Giglio, il comandante non ha risposto e si è allontanato.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©