Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’accusa: favoreggiamento dell’immigrazione e morte

Profughi deceduti: oggi convalidato il fermo dei 6 scafisti

Per due di loro anche l’accusa di omicidio

Profughi deceduti: oggi convalidato il fermo dei 6 scafisti
08/08/2011, 10:08

AGRIGENTO - Si terrà oggi, davanti al gip di Agrigento, la convalida dei fermi dei sei scafisti del barcone approdato una settimana fa a Lampedusa, con a bordo 271 profughi e i cadaveri di 25 migranti morti per asfissia durante la traversata. Due di questi tra l’altro picchiati a morte.
I sei “orchi”, uno di origini marocchine mentre gli altri somali e siriani, sono accusati tutti di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e morte come conseguenza di altro reato. Due di loro,infatti, Ibrahim Mohamed e Mohamed Moussa, sono accusati anche di omicidio, perché secondo i magistrati della Procura di Agrigento, che hanno raccolto le testimonianze di decine di immigrati sopravvissuti, avrebbero bastonato a sangue e poi gettato in mare, ancora vivi, due dei migranti riusciti a risalire sul ponte dalla stiva in cui erano rinchiusi, dove mancava l’aria e dove infatti sono morti per asfissia gli altri migranti deceduti.
Intanto sono iniziate pochi minuti fa al porto di Cala Pisana di Lampedusa, le operazioni di imbarco dei 449 profughi che entro oggi verranno trasferiti con la nave traghetto “Audacia” della Grimaldi a Taranto. Da qui verranno accompagnati poi a Manduria. La nave dovrebbe salpare da Lampedusa entro le 13. Attualmente sono oltre 1.200 i migranti presenti nell’isola di Lampedusa, suddivisi tra il centro di accoglienza di contrada Imbriacola e l’ex base militare Loran.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©