Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Progetto "My Future": i vecchi telefonini diventano energia pulita


Progetto 'My Future': i vecchi telefonini diventano energia pulita
11/06/2010, 12:06


NAPOLI - Chi avrebbe mai pensato che i vecchi cellullari abbandonati nei nostri cassetti potessero trasformarsi in energia pulita e fare un favore all'ambiente? Tutto questo è possibile grazie a "My Future" la campagna lanciata da Vodofone di cui anche quest'anno Enel è patner e che ha fatto tappa a Napoli presso le sedi Enel del Centro Direzionale e di Galileo Ferraris per promuovere la raccolta dei cellulari usati fra i dipendenti. All'interno delle sedi Enel di Napoli i dipendenti hanno avuto l'opportunità di "liberarsi" del loro vecchio telefonino: un piccolo contributo al riciclo virtuoso dei rifiuti elettronici e contemporaneamente alla sviluppo delle fonti rinnovabili. Sono stati raccolti oltre oltre 160 cellulari e più di 40 pezzi tra batterie e auricolari. Il materiale raccolto è stato ritirato da Vodafone che provvederà a riciclarlo. Il ricavato ottenuto dal recupero della componentistica elettronica sarà destinato all'acquisto di impianti fotovoltaici realizzati da Enel.si - Società controllata da Enel Green Power - per generare energia pulita nelle scuole italiane. Ogni impianto fotovoltaico installato produrrà mediamente oltre 7 mila kilovattora all'anno, consentendo quindi alla scuola di risparmiare sulla bolletta e riducendo l'emissione in atmosfera di circa 5 tonnellate di CO2 all'anno pari all'anidride carbonica emessa da un'auto che percorre 1100 km o dal consumo di 3 barili di petrolio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©