Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Arriva la proposta dal Pdl

Pronto soccorso in farmacia


Pronto soccorso in farmacia
13/03/2012, 17:03

ROMA - Presidi, in farmacia, dove possono operare giovani medici al fine di offrire ai cittadini interventi di primo soccorso. Questa la proposta di legge, la numero 4802, firmata dal deputato del Pdl Ignazio Abrignani. Già presentata a novembre alla Camera, viene riproposta alla luce di un recente dibattito che ha avuto come oggetto alcuni fatti di cronaca riguardanti il Policlinico Umberto I di Roma. Tra gli obiettivi, un decongestionamento del pronto soccorso, indirizzando verso le farmacie gli interventi catalogati come codici bianchi e verdi, ovvero tutte quelle prestazioni mediche non strettamente urgenti e che non richiedono necessariamente assistenza e strumentazione ospedaliera. La proposta avanzata da Abrignani, come spiega sulle pagine di Italia Oggi del 10 marzo, potrebbe essere un ulteriore tassello che va ad aggiungersi alla farmacia dei servizi. L’idea è di appoggiarsi a giovani medici neo laureati, anche perché il servizio dovrebbe comportare risparmi per le casse del Servizio sanitario nazionale.

Commenta Stampa
di Marina Ciaravolo
Riproduzione riservata ©