Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I corte d'Assise

Prosciolto l'ex br Antonio Chiocchi

Accusato dell'attentato del 12 aprile dell'82

Prosciolto l'ex br Antonio Chiocchi
28/03/2012, 19:03

ROMA - Antonio Chiocchi, 65 anni, è stato prosciolto dall'accusa di aver ideato, organizzato e rivendicato, con la diffusione di alcuni volantini, l'attentato compiuto al Foro Italico, il 12 aprile del 1982, davanti all'aula bunker dove si celebrava il processo Moro ter.
È quanto deciso dalla I corte d'Assise, presieduta da Anna Argento che ha dichiarato il 'non doversi procedere' dato che, il reato contestato (concorso in attentato con finalita' di eversione) e' estinto per prescrizione, una volta esclusa l'aggravante prevista dalla speciale legge del 1980 sul terrorismo.
L'imputato era accusato di partecipazione a banda armata. Nei confronti di Chiocchi, difeso dall'avvocato Serena Tucci, il pm Erminio Amelio aveva sollecitato una condanna a tre anni in continuazione con precedenti pene inflitte all'ex militante, già componente dell'esecutivo delle Brigate Rosse.
 Secondo l'accusa, l'ex brigatista, all'epoca componente della colonna br di Napoli e poi di Torino di cui facevano parte altri militanti condannati a titolo definitivo per l'attentato all'aula bunker, avrebbe organizzato l'operazione in qualità di membro dell'esecutivo.
Era 12 aprile dell'82, nell'aula bunker del Foro Italico si stava svolgendo il processo "Moro ter". Da un'auto furono sparati diversi colpi di arma da fuoco contro tre carabinieri che pattugliavano la zona e rimasero feriti.
Circostanza negata con forza dallo stesso Chiocchi, difeso dall'avvocato Serena Tucci, - "Nego di aver preso parte a quell' attentato e anche solo di averne discusso tempo prima la sua progettazione. Di quell'azione non sapevo assolutamente nulla." E' quanto ha dichiarato l'imputato.

Commenta Stampa
di Anna Carla Broegg
Riproduzione riservata ©