Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si impossessavano dei dati via web

Prosciugavano i conti correnti on line, arrestati in 6


Prosciugavano i conti correnti on line, arrestati in 6
27/04/2010, 11:04

Sei hacker sono stati denunciati per frode informatica, per avere prosciugato i conti correnti di ignari cittadini. I sei, di età compresa tra i 21 e i 65 anni, agivano da località diverse, nelle province di Milano, Napoli ed Ascoli Piceno, ma agivano d'unisono, come dimostrato dalle indagini della Polizia Postale.
Tutto è nato da una denuncia di un cittadino, che si era visto sottrarre i soldi dal proprio conto. Seguendo le tracce elettroniche, la Polizia è arrivata ai sei, scoprendo il loro modus operandi. SI impossessavano delle password e dei codici di accesso usando probabilmente il sistema del pishing. In questa maniera sono stati accertati prelievi del 23 mila euro, già transitati; mentre operazioni per altri 45 mila sono stati bloccati in corso d'opera.
Certo che è strano vedere quante persone cadono ancora in questo trucco: l'e-mail che ti dice che ti hanno bloccato l'accesso al conto on line, il link che ti porta su una pagine più o meno simile (ma non identica) a quella della banca in questione, la richiesta di digitare i dati di accesso, che vengono rubati. E a quanto pare a nulla servono i tanti avvisi fatti dalla Polizia di non cascarci; ci sono smepre quelli che poi ci rimettono soldi a palate

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©