Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

6 anni di reclusione per la madre. Figlia venduta ad anziano

Prostituiva la figlia 15enne, ecuadoriana condannata


Prostituiva la figlia 15enne, ecuadoriana condannata
22/04/2010, 21:04

GENOVA – Prostituiva la figlia per potersi sfamare. Una quarantenne ecuadoriana e' stata condannata ad una pena di sei anni di reclusione per avere indotto la figlia minorenne alla prostituzione e per averne sfruttato l'attività. Questo secondo quanto stabilito dalla pubblica accusa, rappresentata dal pm Luca Scorza Azzarà. La donna per tutto il 2006, quando la figlia aveva 15 anni, accettò prostituì la figlia ad un anziano genovese che offriva cibo, vettovagliamenti e soldi per poter rimanere solo con la ragazza e palpeggiarla. La giovane, dal suo canto, aveva accettato passivamente la situazione per oltre un anno non essendo a conoscenza dei “benefici” che ne riusciva a trarre la genitrice. Anzi, la 15enne credeva addirittura che la madre fosse all’oscuro di tutto in  quanto sempre assente quando l'anziano veniva in visita. Ciò la spinse, al tempo, a confidarsi con lei, scoprendo però l’amara verità. La genitrice, infatti, prima sgridò la figlia e poi cercò di convincerla a continuare dicendo che non avrebbe dovuto ne' dire ne' fare nulla. Solo a questo punto la ragazza, ormai diciassettenne, trovò il coraggio di denunciare i fatti ai carabinieri. Terminata l'indagine, l'uomo ha patteggiato due anni di reclusione per violenza su minore. La donna ha scelto il rito ordinario che si e' concluso con la condanna a sei anni.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©