Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Scoperta casa per appuntamenti a Pompei

Prostituzione: blitz dei carabinieri, due denunce


Prostituzione: blitz dei carabinieri, due denunce
23/07/2010, 15:07

POMPEI - Sono state denunciate per favoreggiamento ed esercizio di casa di prostituzione. Si tratta di una cittadina straniera ed una italiana. L’operazione è stata condotta dai carabinieri di Torre Annunziata agli ordini del capitano Luca Toti e dai militari della compagnia di Pompei, coordinati dal luogotente Vittorio Manzo che hanno scoperto una casa per appuntamenti gestita da una cittadina cinese. Questa mattina a Pompei, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello sfruttamento della prostituzione, personale della locale stazione carabinieri ha deferito all’autorità giudiziaria due donne per favoreggiamento ed esercizio di casa di prostituzione sita in via Sant’Abbondio al civico 100. Si tratta di X.W, nata in Cina, classe '67, domiciliata a Pompei e M.R, classe ‘80, residente a Pompei. I carabinieri hanno accertato che la cittadina cinese, adescando clienti attraverso annunci pubblicati sul quotidiano “Il Mattino”, si prostituiva all’interno dell’abitazione data in locazione dalla MR, proprietaria dell’unità abitativa.
I carabinieri hanno proposto poi per il foglio di via obbligatorio 5 prostitute di nazionalità rumena e bulgara. Le 5 prostitute sono state intercettate e fermate nei pressi del sito archeologico di Pompei.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©