Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Prostituzione in B&B, l'Abbac plaude controlli carabinieri e chiede tutela e concreta vigilanza del comune


Prostituzione in B&B, l'Abbac plaude controlli carabinieri e chiede tutela e concreta vigilanza del comune
20/03/2010, 14:03

L’Abbac l’unica associazione dei bed and breakfast ed Affittacamere della Campania, aderente Confesercenti, con il presidente regionale Agostino Ingenito, plaude al controllo eseguito dai carabinieri di Pompei e dei colleghi del X Battaglione Campania che con l’ausilio di Nas e Asl hanno stanato fasulli gestori di bed and breakfast intenti a favorire la prostituzione all’interno delle loro strutture. “Era da tempo che ci giungevano segnalazioni in questo senso ed ecco perché avevamo chiesto a gran voce all’amministrazione comunale, lo scorso anno, di proporre una regolamentazione che favorisse l’autentica ospitalità extralberghiera e la distinguesse da quella abusiva e fasulla, ma dal Comune non ottenemmo nessuna risposta, se non scoprire qualche giorno fa che l’attuale amministrazione D’Alessio succeduto a se stesso, ha fatto approvare in consiglio comunale un regolamento comunale di bed and breakfast che non abbiamo mai concordato. Dubbi anche sulla concreta attuazione dei controlli da parte dell’ente locale- Non conosciamo il testo perché mai ci è stata chiesta una concertazione in tal senso, ci auguriamo che l’amministrazione comunale torni sui suoi passi e preveda un incontro tecnico operativo che renda concretamente efficace un regolamento che, privo della condivisione dei gestori, rischia di restare un mero testo conservato in un cassetto e danneggiare chi come i nostri gestori svolgono un’autentica accoglienza turistica extralberghiera e non certo condurre lupanare moderni”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©