Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Prostituzione Roma, Santori: Il presidente della Commissione Sicurezza: “Presto nuova mappa per monitoraggio città”


Prostituzione Roma, Santori: Il presidente della Commissione Sicurezza: “Presto nuova mappa per monitoraggio città”
01/06/2011, 15:06

“Ci chiediamo come mai il disegno di legge 1079, Misure contro la prostituzione, sia bloccato nelle aule del Senato da oltre due anni. E’ inconcepibile che l’ultima trattazione in commissione sia avvenuta il 13 maggio del 2009. Ai cittadini interessa proprio l’opposto: che il disegno si trasformi in legge ed esca dalle stanze del potere per riportare il decoro nelle strade e tutelare migliaia di ragazze, colpendo con decisione protettori e aguzzini riuniti in un vero e proprio racket che organizza le tratte dall’estero e infesta la città. La legge serve, subito. E invece che si fa al Senato? Si aspetta, indifferenti al dilagare del vizio, della violenza e dello sfruttamento. Nessuno può essere davvero contrario a togliere la prostituzione dalle strade, a meno che dietro ipocrite maschere perbene non si nascondano amanti della costrizione e del sopruso, della boscaglia, delle baracche e dei muretti clandestini”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale, che si unisce ai promotori della raccolta di firme partita oggi in tutta la Capitale per l’immediata approvazione della legge contro la prostituzione a firma del ministro Carfagna.

“Il fenomeno sta riaffiorando soprattutto nelle periferie, ma ha raggiunto livelli di abbrutimento tali da rischiare di incontrare uomini in compagnia di prostitute perfino nei giardini e negli androni dei palazzi mentre si torna a casa. Tutto questo deve finire, stiamo approntando una nuova mappatura delle zone a rischio della città per coordinare interventi mirati e ripristinare il decoro: ma le ordinanze del Sindaco non possono bastare, è necessaria una legge nazionale per istituire il reato di prostituzione nei luoghi pubblici e aperti al pubblico”, conclude Santori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©