Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Prostituzione, Sartori si appella ai clienti per evitare malattie infettive


Prostituzione, Sartori si appella ai clienti per evitare malattie infettive
02/10/2010, 14:10

“Le operazioni sotto copertura, svolte questa notte dal reparto della Polizia Giudiziaria del XVII Gruppo, hanno messo a segno un altro importante risultato che ha portato al fermo di 5 uomini dediti alla prostituzione e successivamente allo sgombero di una baraccapoli abusiva nell’area golenale del Tevere e alla denuncia 5 persone di nazionalità romena tra i 19 ed i 60 anni sorprese a sottrarre illegalmente energia elettrica dall’utenza pubblica” lo dichiara Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale, in merito alla brillante operazione notturna condotta dagli agenti della Polizia Municipale diretti dal comandante Bertola.



“L’intervento anti prostituzione è riuscito grazie al travestimento di un agente che, fingendosi cliente, ha caricato i trans su vetture private ed evitato così che scappassero all’arrivo della pattuglia. Una volta trasferiti nella sede di via del Falco, dove sono stati sanzionati e, risultati inottemperanti all’ ordine di espulsione, si è proceduto deferendole all’ Autorità Giudiziaria. L’aspetto che merita attenzione, emerso dall’operazione di questa notte, è il fatto che due trans per evitare di essere espulsi hanno dichiarato di essere affetti dal virus dell’HIV. Tutto ciò, nella sua gravità, ci spinge ancora più veementemente a reiterare al Parlamento la richiesta di approvazione di una legge che introduca il reato di prostituzione, e allo stesso tempo a rinnovare l’appello ai clienti di prostitute e trans per evitare questi rapporti sessuali che, oltre al fatto che scaturiscono da un’attività illecita, rischiano seriamente di mettere in pericolo la salute propria e quella delle loro mogli o fidanzate, ignare delle frequentazioni del proprio compagno”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©