Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Fissato per domani un incontro con la Iervolino

Protesta Asl Na1, delegazione incontra Municipalità


.

Protesta Asl Na1, delegazione incontra Municipalità
23/06/2010, 14:06

NAPOLI – Dagli scioperi al coinvolgimento delle Istituzioni. Dopo l’incontro di ieri in Prefettura, che si è risolto con un nulla di fatto, questa mattina la protesta è andata avanti all’ospedale San Paolo, dove la direzione sanitaria è stata occupata ed è stato proclamato lo stato di agitazione, che andrà avanti fino a quando non si troverà una soluzione definitiva al problema. Il blocco totale riguarda le attività ambulatoriali, mentre le emergenze saranno comunque garantite.

Successivamente una delegazione di dipendenti, tra medici ed infermieri, ha raggiunto la sede della Municipalità di Bagnoli-Fuorigrotta, per chiedere un interessamento della politica locale.

Con loro anche il direttore sanitario del presidio, Maurizio di Mauro, “vicino alla protesta dei lavoratori ma al tempo stesso all’operato dell’azienda sanitaria, che pur si sta adoperando per sbloccare la situazione”. Ad accogliere la delegazione, il presidente Peppe Balzamo, che si è impegnato personalmente per convocare una riunione del Consiglio, in seduta straordinaria, per lunedì prossimo nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino; parteciperanno i rappresentanti delle quattro municipalità nei cui territori insistono gli ospedali afferenti all’Asl Na1 ed interessati al problema. Il Presidente ha inoltre sentito telefonicamente il sindaco Iervolino, che ha confermato la propria disponibilità ad interessarsi del problema ed ha fissato un incontro per la tarda mattinata di domani, al quale prenderanno parte, oltre ad una delegazione di dipendenti dell’Asl Na1, anche i direttori sanitari dei presidi afferenti alla stessa azienda sanitaria locale, ovvero il San Paolo, il San Giovanni Bosco ed il Pellegrini.
“Ho sentito telefonicamente i direttori sanitari degli ospedali Loreto Mare, Vecchio Pellegrini e Don Giovanni Bosco, ha spiegato Maurizio di Mauro al termine dell’incontro, - i lavoratori del San Paolo si fanno promotori di richieste a cui anche gli altri hanno aderito”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©