Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il collettivo Urto: "Un laboratorio per promuovere l'arte"

Protesta degli artisti napoletani al Pan

Aperto un tavolo di consultazione con l'assessore Oddati

.

Protesta degli artisti napoletani al Pan
07/03/2011, 16:03

NAPOLI - La gestione dell’industria dell’arte in città, ed in particolare la sua promozione, è gestita in modo tentacolare dalla politica, minando le basi della rinascita culturale atta a risollevare l’immagine di Napoli e regredendola rispetto alle metropoli europee che con l’arte riescono a viverci. Gli artisti napoletani non ci stanno e protestano: il Collettivo “Urlo”, composto da 270 artisti partenopei, chiedono che venga instaurato un laboratorio per lo sviluppo e la crescita del settore in città. Questa mattina la protesta è scoppiata al Palazzo delle Arti di Napoli, dove una delegazione del collettivo è stata accolta dalla direttrice del museo: i manifestanti chiedono la revisione nella gestione del Pan, per dare il via ad una fucina che sforni ed esporti i talenti napoletani in tutto il mondo.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©