Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

PROTESTA DELLA POLIZIA DAVANTI ALLA PREFETTURA DI NAPOLI


PROTESTA DELLA POLIZIA DAVANTI ALLA PREFETTURA DI NAPOLI
29/09/2008, 18:09

I rappresentanti sindacali delle forze di polizia hanno dato vita, stamani, ad un sit-in dinanzi alla sede della Prefettura partenopea per protestare da un lato contro il decreto del ministro Brunetta, e dall'altro contro la decisione del Governo di inviare militari da affiancare all'operato delle forze dell'ordine nel Casertano. "E' un po' una beffa - ha commentato il segretario generale del Coisp Campania, Sergio Scalzo, a proposito del decreto - vedersi decurtato lo stipendio per malattie che spesso vengono contratte nell'espletamento del nostro dovere". "E' solo pubblicità politica - denuncia sempre Scalzo, in riferimento al provvedimento dell'invio dei militari nel Casertano - Mascherano l'invio di militari che non servono a risolvere i problemi con i tagli a fondi, mezzi e stipendi delle forze di polizia". D'accordo con queste dichiarazioni anche il segretario nazionale del Ponfi, Francesco Picardi: "Invece di inviare militari che non hanno conoscenza del territorio, dovrebbero investire risorse per incrementare gli stipendi da fame dei poliziotti" - suggerisce il rappresentate sindacale. Riguardo all'episodio della morte dei due poliziotti in un incidente stradale nel Casertano, Picardi sostiene che esso si sarebbe potuto evitare con una maggiore prevenzione, senza mandare "le persone così allo sbaraglio". La manifestazione si è conclusa con la presentazione delle istanze al prefetto di Napoli.

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©