Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Protestare contro l'alta Pressione Fiscale.


Protestare contro l'alta Pressione Fiscale.
18/10/2009, 12:10

 

E' NECCESARIO UNA PRESA DI COSCIENZA COLLETTIVA DA PARTE DEI CITTADINI..


 

di Raffaele Pirozzi


 


 

La Pressione Fiscale, nel Paese, ha raggiunto per Tasse ed Imposte Nazionali, Regionali, Provinciali e Comunali circa il 53% del Reddito individuale . A fronte di questa elevata Pressione Fiscale che avvicina il nostro Paese ai Paesi scandinivi si hanno servizi che, spesse volte, sono quelli del Terzo mondo è necessario, quindi, una “Presa di Coscienza Collettiva” da parte di tutti i cittadini con una forte iniziativa in grado di cambiare questo stato di cose.

Anche perché i cittadini del Mezzogiorno a fronte di questa elevata Pressione Fiscale ricevono:

-Edifici scolastici fatiscienti;

-Ferrovie che ricordano il 4° mondo;

-Aeroporti che vengono smantellati ;

-Un sistale autostradale che risale al secolo scorso;

-Ospedale che ricordano il 3/4° mondo;

E' stato stipulato un Patto di Ferro tra Economia criminalizzata del Sud ed Interessi Economici del Nord;

-Una elevata Evasione Fiscale che rende ancora più intollerabile l'alta Pressione Fiscale.

Inoltre i cittadini del Mezzogiorno sono insultati, quasi ogni giorno, dalla Lega Nord.

In tutto questo alcuni Amministratori e dirigenti delle Partecipate del Comune di Napoli (Partecipate al 100%) si rifiutano di rendere pubblici i loro salari e stipendi. Insomma i cittadini di Napoli e del Mezzogiorno hanno un solo diritto: Pagare le tasse e non conoscere come sono spesi questi soldi .

Vi è un solo termine per definire tutto ciò: VERGOGNA!!!


 


 


 


 


 


 


 


 


 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©