Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Proteste degli studenti del Nautico di Forio d'Ischia


.

Proteste degli studenti del Nautico di Forio d'Ischia
08/11/2012, 10:48

Stanchi della fatiscenza del proprio istituto scolastico, della mancanza di una palestra e dell’inagibilità dei laboratori, dopo l’ennesimo allagamento causato dalle ultime piogge, gli studenti dell’Istituto Nautico di Forio, che negli anni e nei mesi scorsi hanno dato vita a vivaci manifestazioni di protesta, si sono recati in massa presso il Municipio per chiedere alle Istituzioni sorde e insensibili la soluzione dei loro annosi problemi che sono davvero tanti come ci ha dichiarato Valerio Verrella, uno dei rappresentanti d’Istituto. “Ci sono crepe nei muri dovuti ai continui allagamenti e quando piove siamo costretti a tornarcene a casa per l’inagibilità delle classi. Abbiamo i laboratori inagibili come quello di navigazione”. Franco Regine, che al termine della protesta ha incontrato una delegazione di studenti, ha tra l’altro detto ai ragazzi del nautico che sarebbe disposto a manifestare con tanto di fascia tricolore sotto il Palazzo della Provincia di Napoli da cui dipende direttamente la scuola secondaria. Noi, che di posizioni strumentali di Regine ne abbiamo ascoltate a bizzeffe, diciamo al Sindaco di Forio che non c’è bisogno di sbattersi tanto. Lui, che tra i banchi della Provincia conta amici di partito e di coalizione che ha contribuito a fare eleggere, non deve protestare ma deve semplicemente chiedere e ottenere ai suoi referenti politici una scuola dignitosa per questi ragazzi a cui si sta letteralmente negando il pieno diritto allo studio. Tutto qui. Caro Regine, il tempo delle sceneggiate e delle prese di posizione strumentali è finito perchè l’isola d’Ischia sta letteralmente affondando nelle problematiche di cui tu e gli altri sindaci isolani siete i massimi responsabili.

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©