Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Proteste TIR: la Guardia di Finanza scopre distributore carburante a prezzo alterato


Proteste TIR: la Guardia di Finanza scopre distributore carburante a prezzo alterato
24/01/2012, 14:01

In relazione alla particolare contingenza che a livello nazionale, a causa del blocco della circolazione dei mezzi pesanti, sta provocando ripercussioni sugli approvvigionamenti di beni di grande diffusione, le Fiamme Gialle stanno attuando in tutta la provincia un attento monitoraggio per individuare eventuali fenomeni speculativi nascosti dietro ingiustificati aumenti di prezzo.
Le specifiche direttive del Comando Provinciale si sono indirizzate, in misura prioritaria, verso i prodotti più richiesti e, fra questi, particolare attenzione è stata rivolta ai distributori di carburanti già interessati, in queste ultime ore, da lunghe code di clienti in fila per fare il pieno alla loro autovettura.
In tale contesto, nella mattinata odierna una pattuglia della Tenenza di Baiano (agli ordini del maresciallo aiutante Marcello Daniele, nel quadro dei controlli effettuati nell’area di propria competenza, ha constatato come un distributore stradale di Moschiano, avesse posto in vendita gasolio ad un prezzo di superiore a quello indicato nella tabella esposta.
Il prezzo del gasolio applicato ai malcapitati automobilisti era pari a 1,936 euro per litro, importo che non corrispondeva a quello riportato nella tabella esposta all’ingresso dell’area di servizio. L’attività delle Fiamme Gialle è tuttora in corso e, nella circostanza, il controllo è stato esteso anche alla verifica-giacenze con un intervento che si prefigura ancora lungo e solo al termine del quale potrà esser definito il quadro sanzionatorio complessivamente a carico del gestore del distributore di carburanti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©