Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Puglia: chiesto il rinvio a giudizio per il Ministro Fitto


Puglia: chiesto il rinvio a giudizio per il Ministro Fitto
13/10/2009, 14:10

Il Ministro degli Affari Regionali, Raffaele Fitto, rischia di dover affrontare un processo per tangenti, insieme all'editore di Libero, Angelucci, e ad altre 70 persone. Infatti oggi il Pubblico Ministero di Bari ha chiesto per le persone summenzionate il rinvio a giudizio. Tutto nasce da una tangente da 500 mila euro che, secondo l'accusa, Angelucci versò a Fitto, quando quest'ultimo era governatore della Puglia, per pagare le spese della sua lista, "La Puglia prima di tutto". Altri 190 mila euro, per lo stesso motivo, Fitto li avrebbe presi anche dal fondo di rappresentanza del governatore della Regione Puglia. In cambio sarebbe stato fatto vincere ad Angelucci un appalto settennale da quasi 200 milioni di euro nel settore sanitario.
Sette degli imputati hanno chiesto procedersi col rito abbreviato; tra costoro Alfredo Romeo, l'imprenditore campano coinvolto anche in una serie di indagini su Napoli.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©