Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pulizia subacquea dei fondali di Baia. In campo associazioni ecologiste e sommozzatori.


Pulizia subacquea dei fondali di Baia. In campo associazioni ecologiste e sommozzatori.
03/10/2011, 11:10

Sabato mattina è stata effettuata la pulizia dei fondali marini nel tratto che va da punta Epitaffio a Baia a via Poggio a Bacoli e la pulizia dell’arenile ad opera dei volontari delle associazioni ambientaliste territoriali in collaborazione con il quotidiano ecologista Terra. I sommozzatori in settimana avevano individuato i punti precisi dove erano presenti i rifiuti e alle prime luci dell’alba, grazie al supporto delle barche dei miticoltori, hanno tirato fuori dall’acqua grosse quantità di materiali, tra cui scocche di imbarcazioni, quintali di pneumatici, plastica, reti di pescatori. Le barche hanno trasportato i rifiuti a terra, che sono stati ammassati e caricati con una gru su un grosso camion della Flegrea Lavori e trasportati presso i centri di riciclo e di recupero dei materiali. Parallelamente è stata effettuata la pulizia dell’arenile: le operazioni si sono concluse verso le 11,30, con un’ottima affluenza di partecipanti. “L’intervento è stato eseguito nel modo migliore possibile” spiega Lucio Scotto, architetto del comune di Bacoli e membro dell’Associazione Bacoli Ambiente: “Tutto si è svolto così come era stato programmato: sono contento per la partecipazione di così tante associazioni ambientaliste”. Presente anche l’assessore all’ambiente del comune di Bacoli, Giuseppe Scotto di Vetta.
"Siamo contenti - dichiara il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli - che nel comprensorio flegreo si stia riscoprendo l' impegno per l' ambiente e la difesa del territorio contro gli inquinatori che non si fermano mai e non hanno scrupoli. In particolare ci colpisce l' enorme quantità di pneumatici che troviamo ad ogni pulizia dei fondali marini in provincia di Napoli. I prossimi obiettivi devono essere i laghi Lucrino, d' Averno e Fusaro che sono in condizioni pietose".
Nel mese di Settembre sono state pulite la Grotta dello Zolfo, la cavità Scalandrone e l’arenile del Poggio, nel cuore del centro storico. Altre iniziative ecologiche sono previste per il mese di Ottobre, come la pulizia delle sponde del Lago Miseno. Sempre oggi il Comune di Bacoli ha assegnato un premio alle associazioni ambientaliste che si distinguono nel loro impegno. Foto di Alessandro Parisi, comitato Poggio e Tutela della Salute Pubblica di Bacoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©