Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vieta le adozioni di orfani russi da parte di cittadini Usa

Putin firma la legge “anti-Magnitsky”


Putin firma la legge “anti-Magnitsky”
28/12/2012, 12:07

RUSSIA – Si chiama legge “anti-Magnitsky” ed è il nuovo provvedimento firmato da Vladimir Putin per vietare le adozioni di orfani russi da parte di cittadini statunitensi. A renderlo noto  è il Cremlino.

La norma, ufficialmente adottata per incentivare le adozioni all'interno del Paese, sarebbe in realtà la risposta di Mosca al provvedimento che vieta l'ingresso negli Usa ai cittadini russi implicati nella morte di Serguei Magnitsky. Si tratta di quell’avvocato e attivista anti-corruzione, che denunciò una frode fiscale da 5,4 miliardi di rubli (235 milioni di dollari), orchestrata da alcuni dipendenti del ministero dell'Interno russo ai danni del fondo d'investimento Hermitage Capital, presso il quale lavorava. Il legale fu, però, accusato di aver ideato lui stesso lo schema che sottostava alla frode e subito posto in detenzione preventiva, nel 2008.

Magnitsky morì per una pancreatite non curata nel carcere di Butyrka, un anno dopo l'arresto. I difensori del legale, morto all'età di 37 anni, hanno accusato del decesso Dimitri Kratov, il direttore del penitenziario russo, poiché al loro cliente erano state negate le cure necessarie. Sul cadavere di Magnitsky, tra l'altro, erano stati trovati segni di tortura. Il direttore di Butyrka, unico imputato per il caso, è stato assolto oggi dalla corte di Tverskoi per mancanza di prove.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©