Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ardituro:“Lo sport è il deterrente ideale contro la camorra"

Quadrangolare della legalità a Quarto


.

Quadrangolare della legalità a Quarto
29/12/2012, 13:49

QUARTO (NA) - Sport e legalità: un connubio vincente, un postulato che oggi trova massima applicazione nella società civile, a garanzia dei valori morali ed istituzionali. E’ con questo spirito che l’Associazione nazionale magistrati, in collaborazione con la Nuova Quarto per la Legalità, quella stessa squadra di calcio sottratta alle logiche camorristiche, ha organizzato la prima edizione del Torneo per la legalità. Un quadrangolare tra le compagini dei Giornalisti, quella dei magistrati, la squadra ufficiale del Nuovo Quarto per la legalità ed il team di Libera, fortemente voluto del PM anticamorra Antonello Ardituro, insieme al procuratore aggiunto della DDA Federico Cafiero de Raho. E’ proprio dall’esperienza investigativa di due uomini dello Stato nascono le migliori intenzioni affinché i giovani trovino nello sport non solo il sano agonismo ma anche un deterrente importante contro le logiche criminali. Imprescindibile la presenza delle Istituzioni con quell’impegno forte e costante che rappresenta la vera politica del fare. Grande impulso alla legalità anche dal mondo dei media tutti i giorni in trincea per vivere e raccontare la società e le sue trasformazioni. Garantito l’impegno civile delle associazioni sul territorio che garantiscono quello sguardo approfondito sui problemi e la giusta sinergia per poterli risolvere.  Immenso lo sforzo di chi, leggendo il territorio, ha il compito di accompagnare tanti giovani verso un futuro migliore, garantendo loro la speranza. Un torneo sportivo per evidenziare la cosa più importante di tutte: “La camorra non vale niente”.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©