Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Quale futuro per uffici stampa ed enti di ricerca": a Roma un incontro presso la sede del CNOG


'Quale futuro per uffici stampa ed enti di ricerca': a Roma un incontro presso la sede del CNOG
15/11/2011, 17:11

Questa mattina presso la sede nazionale dell'Ordine dei Giornalisti si è svolto l'incontro dal titolo "Quale futuro per uffici stampa ed enti di ricerca", auto convocato dai singoli giornalisti.

Hanno partecipato il Vicepresidente dell'Odg Enrico Paissan e il Segretario generale aggiunto della FNSI Giovanni Rossi. Presenti all'iniziativa i referenti di circa quaranta università ed enti di ricerca.

Il confronto si è svolto principalmente sui temi dell'applicazione della legge 1 50/2000, sulle tutele sindacali, sul trattamento previdenziale, sull'inquadramento professionale dei giornalisti della pubblica amministrazione in generale.

Enrico Paissan nel suo intervento ha sottolineato il ruolo strategico della comunicazione e dell'informazione pubblica, soprattutto in un momento in cui al nostro paese è richiesto uno sforzo straordinario nella direzione dello sviluppo sociale, economico e culturale e un decisivo impulso al cambiamento.

Per Giovanni Rossi le questioni relative all'applicazione della legge 150/2000 si articolano in contesti e con referenti differenti: le singole amministrazioni, i sindacati confederali, l'ARAN sono alcuni dei soggetti da coinvolgere e con cui confrontarsi per un pieno riconoscimento delle professionalità, degli obblighi, ma anche dei diritti dei giornalisti impegnati negli uffici stampa delle pubbliche amministrazioni.

L'incontro si è concluso con la costituzione di un coordinamento nazionale "Uffici Stampa Università – Enti di Ricerca" che si è impegnato - in collaborazione con la FNSI e l'Odg ognuno per le proprie competenze - a programmare una serie di iniziative utili alla promozione e alla valorizzazione dell'attività giornalistica degli operatori degli uffici stampa, a promuovere strumenti di analisi e di verifica dell'applicazione delle norme relative alla comunicazione pubblica, e a rilanciare il riconoscimento contrattuale e le tutele sindacali dei giornalisti delle pubbliche amministrazioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©