Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Qualiano, arsenale del clan scoperto dai carabinieri: coppia arrestata


Qualiano, arsenale del clan scoperto dai carabinieri: coppia arrestata
16/03/2012, 11:03

Nel comune di Qualiano i carabinieri dell’aliquota operativa di Giugliano in Campania hanno arrestato per detenzione di armi da fuoco, munizioni e ricettazione due coniugi di 50 e 47 anni, entrambi del luogo e incensurati, suoceri di un noto affiliato al clan camorristico “d’alterio-pianese”, operante a qualiano e nelle zone limitrofe.
dopo un’intensa attività info investigativa i militari dell’arma su via catullo hanno perquisito l’abitazione della coppia, scoprendo in un doppio fondo ricavato nell’armadio della camera da letto un vero e proprio arsenale, in particolare sono state trovate le seguenti armi:
una pistola calibro 22 completa di serbatoio con 3 cartucce (risultata rubata il 24 feb 2006 ad un 66enne di roma); una pistola calibro 3.57 magnum a tamburo con matricola abrasa, completa di serbatoio con 3 cartucce; una pistola a tamburo calibro 22 con matricola abrasa; una pistola calibro 22 completa di serbatoio con 5 cartucce; una pistola calibro 9 completa di serbatoio con 14 cartucce; una pistola mitragliatrice da guerra, modello scorpions, calibro 7.65 completa di 2 serbatoi bifilari con 35 cartucce; una carabina da guerra calibro 44 magnum con matricola abrasa; un fucile a canne mozze calibro 12 (risultato rubato il 19 feb 2005 ad un 62enne di mercogliano (av)); un fucile a canne mozze calibro 12 (risultato rapinato il 29 set 2006 ad 41enne di giugliano);
3 fucili ad aria compressa, calibro 4.5, di cui uno completo di cannocchiale di precisione;
5 machete, 3 scimitarre e 2 balestre di precisione con complessive 12 frecce; inoltre nelle tasche dei vestiti appesi nell’armadio sono state trovate 26 cartucce calibro 9x21, 32 cartucce calibro 357 magnum, 7 cartucce calibro 9, 152 cartucce a pallini calibro 12. proseguendo la perquisizione i cc hanno anche scoperto una cassaforte a muro, nascosta dietro un quadro, che conteneva:
una pistola calibro 9x21 completa di due serbatoi vuoti; una pistola calibro 357 magnum completa di serbatoio vuoto; un fucile doppietta a canne sovrapposte, calibro 12; che risultavano regolarmente detenuti a nome della donna, ma sono state anch’esse sequestrate.
tutte le armi e le munizioni saranno inviate presso il ris di roma per gli accertamenti tecnici balistici.
gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti nelle carceri di poggioreale e di pozzuoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©