Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Quarto, esponente del clan Polverino fermato per estorsione


Quarto, esponente del clan Polverino fermato per estorsione
06/10/2011, 14:10

A Quarto i cc della locale tenenza hanno arrestato luigi carandente tartaglia, 34 anni, residente a quarto, detto "gigino ‘a guerra", ritenuto esponente di spicco della fazione quartese del clan camorristico dei "polverino" egemone a marano di napoli e nei comuni limitrofi, destinatario di un decreto di fermo del pm emesso il 5 ottobre dalla direzione distrettuale antimafia di napoli sulla scorta di risultanze investigative di carabinieri del nucleo investigativo di napoli.

a partire dal 2001 e con condotta perdurante, avvalendosi della forza intimidatrice del vincolo associativo e dalla condizione di assoggettamento che ne deriva aveva promosso, organizzato e attuato per conto del sodalizio malavitoso una variegata pluralita' di attivita' delinquenziali (fra le quali la consumazione di estorsioni a imprenditori e commercianti, il traffico di stupefacenti e la gestione delle "piazze di spaccio", il condizionamento di organi amministrativi preposti al rilascio di permessi edilizi, il reinvestimento speculativo in attivita' commerciali e finanziarie dei proventi delle attivita' criminali e, infine, il conseguimento per se' e per gli altri appartenenti di profitti e vantaggi destinati al sostentamento degli affiliati arrestati e delle loro famiglie.

Il malvivente e’ stato rintracciato e bloccato mentre transitava a piedi per le strade del centro cittadino. Dopo le formalita' di rito e’ stato tradotto nella casa circondariale di poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©