Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Partita della legalità contro il malaffare

Quarto: Un ‘calcio’ alla camorra


.

Quarto: Un ‘calcio’ alla camorra
24/09/2012, 14:05

QUARTO (NA) – Una giornata importante, una data da ricordare, un evento di quelli che restano scolpiti nel cuore delle persone, nelle mura degli edifici che compongono un centro urbano che ha deciso di dare “un calcio” al malaffare, alle logiche criminali che spadroneggiano, a quella filiera dell’illegalità diffusa e confuso tra società civile e istituzioni. E’ il caso emblematico di Quarto, la cittadina flegrea che già qualche mese era stata al centro di un’inchiesta della procura per infiltrazioni mafiose nell’Ente locale, torna alla ribalta, questa volta per aver sottratto la squadra locale di Calcio alle logiche camorristiche, all’uso distorto dello sport per creare proselitismo. Questo il significato intrinseco della giornata del 23 settembre nello stadio Giarrusso, dove buona parte della cittadina si è ritrovata a tifare Quarto e soprattutto a ribadire il proprio no alla camorra. Parole importanti quelle di Luigi Cuomo, presidente del nuovo Quarto per la legalità, ed organizzatore della manifestazione. Testimonial della giornata il campione olimpico Diego Occhiuzzi che ha sottolineato come lo sport e l’impegno dei giovani sia importante nella lotta al malaffare. Presenza di spessore quella del PM anticamorra Antonello Ardituro che ha ribadito non solo il suo impegno nel contrasto alla criminalità organizzata, ma ha sottolineato che “a Quarto lo Stato ha già vinto”. Lotta al malaffare espressa anche dalla presenza dal numero uno della Dia partenopea Maurizio Vallone; Le istituzioni presenti in folta rappresentanza a partire dal presidente del consiglio regionale Paolo Romano, alla commissione anti camorra del parlamentino campano hanno evidenziato il massimo impegno affinché Quarto si riappropri della sua libertà; Grande impegno in prima persona anche da parte di Franco Malvano, commissario regionale antiracket ed antiusura; La cittadina flegrea diventa per un giorno il simbolo alla lotta contro la camorra e contro quella filiera delinquenziale che affligge un territorio vasto e pieno di eccellenze inespresse, a volte soffocate proprio da questo velo grigio fatto di compromessi e collusioni.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Quarto: Un ‘calcio’ alla camorra
Quarto: Un ‘calcio’ alla camorra
Quarto: Un ‘calcio’ alla camorra
Quarto: Un ‘calcio’ alla camorra
Quarto: Un ‘calcio’ alla camorra
Quarto: Un ‘calcio’ alla camorra